domenica 4 marzo 2007

Dai diamanti non nasce niente dal letame ....solo letame


Finalmente FABRIZIO MORO,romano, 32 anni al festival di Sanremo presenta il brano "Pensa . E’ il vincitore di Sanremo giovani. Tutti entusiasti ,bravo: il testo è bello. E’ molto impegnato, un’ovazione in sala lui ha una faccia credibile. Il risultato è evidentemente buono.
Parole di elogio tante lodi per il vincitore e subito il TG1 delle 13,30 del giorno dopo vuole immortalare questo nuovo poeta che ha saputo scrivere parole così alte e tutti aspettano con ansia e con interesse un discorso in tono con il testo. All’ intervista del giornalista MOLLICA, che cerca di dare solennità sempre a tutte le mediocrità, o forse nullità, che si fanno in TV, comprese le sue, lui il giovin vincitore, ringrazia la sig.ra Falcone, la Borsellino e poi dice semplicemente e con onestà intellettuale “…. Si vincere Sanremo è importante ma adesso bisogna vendere i dischi perché in fin dei conti e quello che conta di più………”
.Alla faccia dell’alto senso che la canzonetta vuole esprimere ed il messaggio nuovo che lancia.Viva la sincerità : delle parole, della poesia della sua canzone non glie ne frega una mazza. Voi filosofi, giornalai di turno e venditori di fumo: pensate, lodate, cercate messaggi , scrivete fiumi di elogi . Lui vede la sua canzonetta per quello che è : semplicemente un insieme di parole che devono convincere i CRITICI, colpire gli allocchi e illudere i sognatori ma il cui unico scopo è solo quello di fare soldi in questo mondo dove tutto conta ma il denaro più di tutto.
Il merlo canterino

1 commento:

Shivavins ha detto...

La poesia si vende al miglior offerente! E' in corso una totale svalutazione del "bello" in onore del dio denaro...siamo messi male...anzi...malissimo...