domenica 20 aprile 2008

Campobasso sedotta e abbandonata

Oggi un piccolo fatto di cronaca , il principio di incendio del Roxi Hotel a Campobasso, risveglia considerazioni e pensieri sopiti e diventa un elemento devastante ponendo in risalto la situazione di Campobasso. Piazza Savoia è l'atrio nobile di Campobasso da cui si accede alla villa comunale DE CAPOA e vi confluiscono le strade U. Petrella , sede del vecchio ospedale Cardarelli, e via Elena , in breve : è il centro della città. In questo spazio libero, ormai dominato dalle macchine, si affaccia uno dei vecchi alberghi più prestigiosi della città: il ROXY. Ricordate il vecchio Jolly Hotel. Uomini di poco conto hanno lucrato sulla bontà di altri e sulla disonestà di pochi e lo hanno portato alla rovina per cui da tre anni è abbandonato e trascurato. E' completamente chiuso perchè sembra che non abbia tutte le carte in regola, anzi la vox populi dice che un finanziamento è stato erogato dalla Regione Molise ad un gestore per metterlo in sicurezza .
I lavori furono certificati da un solerte funzionario , tutto OK, ma poi si scopre che sono svaniti nel nulla trascinandosi il cospicuo finanziamento di circa 2 miliardi del vecchio conio. Tutti assolti perchè in prescrizione. Sono solo voci, ma spesso esse sono echi di verità bisbigliate. Nessuno ha il coraggio di gridarle e diffonderle. I panni sporchi si lavano in famiglia, quindi non bisogna spiattellare in giro i fatti della grande famiglia. Alla fine della storia , come di solito accade in tutte le buone novelle, arrivano i nostri : la REGIONE MOLISE. Per il bene della città e di tutti molisani ,Il condottiero di Isernia, stipula un compromesso con l'ultimo proprietario, attuale possessore del Centrum Palace, ( ha comprato tutti gli Hotel, ricordate lo Skandemberg). Compra lo stabile per utilizzarlo come sede regionale, come la vecchia sede ENEL di via Genova. A noi non è dato di sapere il costo della manovra né tantomeno se il Centrum Palace ha avuto contributi o finanziamenti regionali: cioè si e ristrutturato con i soldi suoi o nostri?
Basta! Non serve dannarsi per il latte versato, guardiamo avanti :finalmente La Regione Molise si appresta ad inaugurare sedi operative nel suo territorio e non solo all'estero ( ricordate la modesta sede di Bruxelles?).
Ma la nebbia che avvolge tutto l'operato della politica nostrana inghiotte e trascina nel suo ventre oscuro anche questa vicenda. Non se ne parla affatto, l'informazione se ne guarda bene, ed allora si lascia a stessa questa attività con tutto il suo contenuto. Non si pone in essere nessun elemento di sicurezza a salvaguardia della costruzione per cui chiunque vuole usufruirne gratis del servizio può benissimo farlo; entrare è un gioco da ragazzi. E' un invito a nozze per i diseredati e gli ultimi che non tanto celatamente vi entrano e lo occupano. Hanno a disposizione cucina, acqua, servizi, camere da letto : è una manna piovuta dal cielo. A nulla servono le denunce dei cittadini onesti ,che osservano il continuo movimento, a polizia, vigili, Regione Molise.
Nessuno è responsabile tutti paghiamo, ed intanto la Regione spende tanti quattrini nostri per pagare l' affitto delle sue sedi.
Tutto galleggia nell'oblio con l'assoluta indifferenza dell'opposizione.
Oggi un filo di fumo ha smosso finalmente le acque e sono intervenuti polizia, vigili urbani, vigili del fuoco, con motopompa e motoscala, televisioni e tanti ignari curiosi. Tutti hanno finalmente scoperto che nel centro della città esiste uno stabile abbandonato all'incuria degli uomini ed affidato al degrado del tempo, ma dove chiunque può entrare.
E ci meravigliamo di GRAVINA!!
L'incendio si è propagato per autocombustione visto che il solito colpevole, non il maggiordomo ma in questi casi l'impianto elettrico, doveva essere distaccato perchè l'attività è chiusa.
O forse la Regione se ne era dimenticato e pagava regolarmente la bolletta all'ENEL!!
Aspettiamo informazioni, che tarderanno , maledettamente, a venire.
Povera Campobasso tutti i tuoi gioielli stanno diventando patacche. Uomini politici di ...... statura stanno devastando o hanno devastato il suo territorio. Ricordiamoci sempre del ponte di INGOTTE: SONO TRASCORSI ORMAI 10 ANNI e tutto tace. Nessun uomo politico è di Campobasso: IORIO e i suoi assessori, il presidente della Provincia, i nuovi parlamentari. ( Oddio ad onor del vero nella passata legislatura ne avevamo Tre, domandategli cosa hanno fatto? Se non era per DI PIETRO!) Tutti ci inzuppano il pane ma poi lo portano nei loro villaggetti. Campobasso vive melanconicamente il suo degrado e nessuna opera pubblica di un certo rilievo nasce e si sviluppa. Ormai siamo solo presi ad onorare i nostri figli famosi ed ora va di moda il grande FRED per cui diffondiamo non solo nell'etere ma sviluppiamo sul territorio la sua famosa canzone “ una rotonda sul mare”.
Noi che non abbiamo il mare ci accontentiamo delle strade e non una ma tante ed in ogni dove.

Si preferisce non dare cattivi consigli tanto già se li danno da soli .
In questo mondo dove la vita non ha nessun valore .... accade che la morte ha un prezzo.


2 commenti:

Telefone VoIP ha detto...

Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Telefone VoIP, I hope you enjoy. The address is http://telefone-voip.blogspot.com. A hug.

Anonimo ha detto...

www.it.youtube.com

"live in Campobasso"

By Salsilus