mercoledì 13 settembre 2006

QUALITA' e ECCELLENZA

La voglia di vincere....., il gusto di sognare e operare......, cultura di qualità ed eccellenza......, puntare sulle risorse umane......., ci vuole fantasia ed eccellenza...... : PAROLE DI ALTO PROFILO DELL'On. RUTA.
Il futuro della nostra REGIONE MOLISE si costruisce puntando sull'eccellenza e su una nuova classe politica ( MASSA DS) : si avrà il coraggio e la coerenza di mettere nelle liste per le regionali e nel listino solo personalità di spicco nel settore produttivo, professionale e onesti lavoratori , scacciando i soliti faccendieri e i politici di quattro soldi ???.
Parole in libertà per gli allocchi , non per i merli, se ,poi, ci si guarda intorno ed a liste ancora aperte si nota il gran trambusto e movimento con alzata di gran polverone della solita schiera nota di manovali della politica: nullatenenti, nullafacenti ,nullapensanti,figli di sindaci e onorevoli. Non hanno nemmeno la cultura, o forse colltura , per poter leggere una paginetta di topolino. Si affannano da tempo, mesi e forse anni, a cercare il voto, hanno avuto la certezza della loro candidatura, blandendo amici, compari e ignari cittadini illusi : credono o sanno che il molisano porta ancora l'anello al naso. ( Hanno tanto tempo a disposizione rispetto all'onesto lavoratore perchè non fanno nulla nella loro vita: girano, parlano, si abbuffano e si divertono)
Ci si chiede : come potranno, questi personaggi indicati dagli addetti ai lavori sicuri uscenti con migliaia di voti, decidere e pensare per operare nell'eccellenza al servizio degli interessi del povero popolo molisano e non del proprio se nella loro vita hanno solo portato borse a notabili, ( loro immagine e somiglianza ) e ingannato con inutile promesse .
LA QUALITA' e L'ECCELLENZA si costruisce con uomini di qualità ed eccellenza e non con le mezze cartucce chi si stanno muovendo e forse saranno eletti . Allora , On. RUTA i nostri giovani e menti migliori ingrosseranno ancora per 5 anni il flusso dell'emigrazione e non lo fermerai.
Apprezziamo il vicesindaco di Termoli che ha preferito servire i suoi concittadini che l'hanno eletto ,con una valanga di voti, e non seguire la solita ambizione e onnipotenza personale.
Il randagio incazzato

1 commento:

Walter da Gambatesa ha detto...

Anni bui per la politica regionale! bravo merlo ad alzare la testa..anche se temo che la tue rimarrano inutili prediche nel deserto...sempremeglio di niente, lo so...è ora di smetterla di starsene con le mani in mano..bisogna fare piazza pulita con tutto sto fiorfiore di vassalli e portaborse...almeno tentiamo di salvarela faccia!
A presto.
Walter da Gambatesa